1974-75

Risultati   Classifica   Indice

La situazione dirigenziale rischia di diventare drammatica. Mario Briano non riesce più ad assolvere a tutti i compiti impostigli dalla carica che ricopre, il Comune non concede lo stadio per la partita di Coppa Italia con il Derthona, la stagione parte con il piede sbagliato e tutto l’ambiente le risente.
Mino Persenda molla dopo sole 5 giornate e il timone viene preso da Felicino Pellizzari e Pierino Cucchi nell’inedita veste di allenatore-giocatore.
A complicare le cose ci si mette il terreno di gioco: il campionato risulta equilibratissimo verso il basso e alla fine del torneo fra il centroclassifica del Savona e la prima retrocessa ci saranno solo 2 punti! Il rischio di una seconda retrocessione è quindi molto elevato, ma poco alla volta la barca si raddrizza, anche se gli stipendi continuano a scarseggiare, il bilancio è all’osso, ma almeno si riesce ad evitare la relegazione. Anzi, la capolista Albese viene battuta 3-0 in casa e questa forse sarà l’unica vera soddisfazione di un campionato travagliatissimo.