Registrati Home  ·  La partita  ·  Campionato  ·  Classifica  ·  Statistiche
Il Club

·Chi siamo
·Il consiglio direttivo

Gallery

·Indice
·Le partite
·I protagonisti
·Tifo & Turismo
·Immagini & Ricordi
·I video
·Gli audio

Lo stadio che verrà


La storia del Savona

La storia del Savona
· Tutti i campionati
· Tutti gli avversari

Utenti online
In questo momento ci sono, 19 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Provenienza visite
free counters

News

·Archivio articoli
·Argomenti
·Cerca
·Invia news
·Top 10

Utility

·Web Links
·Tuo account
·Segnala SavonaClub.it
·Contatti
·AvantGo

Area Riservata

·Russopoli
·Le figurine del Corriere
·Il francobollo del 1959
·L'invito del 1947
·I "gettoni sport" D.E.A.
·La giostra dei foot-ballers
·La tessera del 1920
·La figurina del '42-'43
·Giochi on line

Meteo

Il Meteo di Savona
Clicca per vedere
by LIBERO.it

Viabilità
Autostrada dei Fiori SpA
Clicca per vedere

Autostrade SpA
Clicca per vedere

VOLONTÀ, PROFESSIONALITÀ, COMPETENZA E PASSIONE
Postato Sunday, 10 July ore 14:00 di FabioParodi

Ultime News

Virtù sconosciute



A margine della conferenza stampa di presentazione del nuovo presidente, si è scoperto che il Savona è stato fatto retrocedere perché non ci sarebbero state le condizioni per affrontare un nuovo campionato professionistico. Insomma: il giorno dopo aver perso la semifinale playoff con la Pro Vercelli avevamo scoperto che non c'erano le condizioni per puntare alla serie B, con conseguente distruzione della squadra che ci era arrivata a due passi; adesso si scopre che non c'erano le condizioni nemmeno per fare una dignitosa serie C; fra un paio di anni scopriremo che non ci sono le condizioni per stare in D e via di questo passo di retrocessione in retrocessione.
Una giustificazione del genere è ridicola, oltre che inaccettabile: come se a Carpi, Frosinone o Crotone ci fossero le condizioni per fare la serie A. Però queste città, chissà come mai, in massima serie ci sono arrivate lo stesso...
Già, chissà come mai? Semplicemente perché le condizioni, quando non ci sono, si creano e non si spera sempre e solo nei portafogli altrui. Giustificare i fallimenti con la presunta mancanza di condizioni, altro non è che un tentativo di scaricare su persone indefinite le proprie responsabilità: nessuno mi dà una mano per cui io non mi impegno, sarebbe il ragionamento. Facilmente ribaltato dalla controdeduzione: se non ti impegni tu che hai la proprietà della società, ci dovremmo impegnare noi al posto tuo? Per quale motivo?
In realtà, prima ancora di quelli finanziari, la creazione delle condizioni passa attraverso altri meccanismi, facilmente riassunti in 4 paroline: volontà, professionalità, competenza e passione. Quattro virtù, che però qui sono sempre state tenute lontane neanche fossero stati quattro peccati mortali. Il neo-presidente (dimezzato) ne tenga conto, se mai un giorno gli verrà data la possibilità di operare di testa sua e non solo come paravento.
La mancanza di volontà, professionalità, competenza e passione hanno prodotto i danni che sono sotto gli occhi di tutti e dai quali sarà difficilissimo risollevarsi, la nuova missione di Cavaliere sarebbe quella di riavvicinare la società alla città e ai tifosi: impossibile, se prima non si dimostra con i fatti che esiste all'interno del Savona la palese voglia di riconquistare le posizioni perdute senza se e senza ma; che esiste all'interno del Savona una volontà di costruire e non solo di distruggere; che chi si presenta a ricoprire un qualsiasi incarico viene scelto per quelle che sono le sue effettive capacità dimostrate sul campo e non perché amico, parente o portatore di sponsor veri o presunti; che le scelte vengono fatte prima pensando alla crescita della società e della squadra e poi agli eventuali costi; che i risultati dentro e fuori dal campo vengono prima del portafoglio.
Per il neo-presidente sarebbe già una dimostrazione che il suo ruolo non è solo di facciata ma pure di sostanza, anche se le sostanze sono tutte in mano a uno solo, che adesso trova più comodo nascondersi dietro una (presunta) minoranza nelle quote. Un bel primo passo, poi, sarebbe quello che il signor Cristiano Cavaliere trovasse il modo di chiarire una volta per tutte la sua posizione, già minata da un siluro non indifferente sparato dal sito ufficiale (spento): le parole dell'ad di riferimento ai tempi della retrocessione, Santucci “Se siamo qui oggi è perché in questi mesi abbiamo capito di avere un unico obiettivo in comune...”. Dato che il loro obiettivo è stato palesemente quello di portare la società a marcire nei dilettanti, sarebbe interessante conoscere l'opinione al proposito del nuovo socio di riferimento, che nei mesi scorsi si era sempre dichiarato disposto a tutto pur di rimanere nei professionisti.


 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Links Correlati
· Inoltre Ultime News
· News by FabioParodi


Articolo più letto relativo a Ultime News:
IN C2 GIA' 6 SQUADRE ESCLUSE


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico


Argomenti Correlati

Ultime News


 

© 2002 Copyright by "Savona Club Gazzano WebGroup"
www.savonaclub.it - Sito ufficiale del Savona Club Giuliana Gazzano
Savonaclub.it è attivo dal 11/07/2002, non ha periodicità regolare, ma è aggiornato secondo la disponibilità del materiale.
Hosted by "Aruba.it" - Created by "Savona Club Gazzano WebGroup"

PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.